Mocaccino: cos’è, ingredienti e curiosità

Mocaccino: ingredienti e curiosità

Tra le numerose bevande che è possibile gustare al bar, il mocaccino è una delle più richieste. Nato dall’unione tra caffè, latte e cacao, il mocaccino può essere replicato anche a casa tutte le volte che si vuole gustare un caffè diverso dal solito.

Scopriamo cos’è un mocaccino, dove nasce e come prepararlo a casa. Inoltre, vediamo quali sono le alternative senza caffeina per un mocaccino diverso ma ugualmente goloso.

 

Che cos’è il mocaccino?

Il mocaccino o mokaccino è una bevanda a base di caffè espresso, cacao e schiuma di latte. Gli ingredienti sono disposti a strati in un bicchiere di vetro, così che l’effetto ottico sia molto scenografico.

Sulla sua invenzione i pareri sono discordi, si pensa che il mocaccino sia nato nel Nord Italia, perché ha molti elementi in comune con il “bicerin” piemontese, altra storica bevanda a base di caffè e cioccolato.

Altri, invece, ne fanno risalire le origini alla città di Mocha, nello Yemen, ma non è chiaro perché si chiami mocaccino.

 

Mocaccino: ingredienti e ricetta

Lo chiedono in tanti al bar per quel sapore così avvolgente ma non tutti sanno cosa c’è nel mocaccino. Ogni barista ha la propria ricetta ma gli ingredienti che non possono mai mancare sono: caffè espresso, latte intero montato, cioccolata calda, zucchero. C’è chi aggiunge anche la panna montata e il cacao, per rendere il mocaccino ancora più goloso.

Preparare il mocaccino a casa è semplice, anche se non si hanno a disposizione tutti gli accessori del bar. Basta avere la caffettiera o una macchina per il caffè espresso, un pentolino, le fruste o un minipimer per montare il latte e un bicchiere alto in vetro.

Si comincia sciogliendo 20 g di cioccolato fondente in un po’ di latte per ottenere una cioccolata calda da versare sul fondo del bicchiere. Scaldare poi circa 200 ml di latte, montarlo con il beccuccio del vapore o con le fruste e versarlo nel bicchiere. Sopra, versare una tazzina di caffè espresso e, volendo, decorare con panna montata o solo con una spolverata di cacao.

Per un mocaccino veloce si può anche tagliare il cioccolato in piccoli pezzi, metterlo sul fondo del bicchiere e poi versare il latte caldo o un cappuccino caldo, facendo in modo che il calore sciolga il cioccolato.

Una versione più calorica prevede l’aggiunta di qualche cucchiaino di crema di nocciole, in questo modo il mocaccino si trasforma in un vero e proprio dessert dopo pasto.

 

Qual è la differenza tra cappuccino e mocaccino?

Potremmo dire che il mocaccino non è altro che un cappuccino con l’aggiunta di cacao, ma non è esattamente così. Sicuramente, il cappuccino è alla base del mocaccino, ma in quest’ultimo c’è una forte componente di cioccolato e, eventualmente, della panna montata.

Da non confondere nemmeno il mocaccino con il marocchino, altra bevanda a base di caffè e crema di latte ma senza panna. Nel marocchino non è presente il cioccolato ma solo una leggera spolverata di cacao in superficie.

 

Mocaccino d’orzo

Le bevande a base di caffè sono sempre molto apprezzate ma alcune persone non possono bere caffeina. Per i bambini, le donne in gravidanza, le persone che soffrono di gastrite e di altri disturbi per cui l’assunzione di caffeina può non essere indicata, l’alternativa è rappresentata dal mocaccino d’orzo.

Sappiamo già che l’orzo è una bevanda che può essere consumata da molti, tranne da celiaci e persone intolleranti al glutine, poiché, essendo un cereale, ne contiene. Per una bevanda golosa e adatta a tutti, è possibile sostituire l’espresso con l’orzo e preparare un mocaccino d’orzo.

Gli ingredienti e il procedimento sono gli stessi del mocaccino, ma non c’è la presenza di caffeina.

È possibile anche tenere in casa le capsule mocaccino d’orzo, ad esempio quelle di Orzo Bimbo, facili da usare quando si ha voglia di una bevanda veloce e gustosa. Le capsule Orzo Bimbo sono comode e pratiche, compatibili con le macchine Nescafè Dolce Gusto e adatte in ogni momento della giornata.

Invece del solito caffè o del cappuccino tradizionale, le capsule mocaccino d’orzo Orzo Bimbo – da consumare in tazza grande o nel tipico bicchiere in vetro – permettono di gustare un mocaccino senza caffeina comodamente a casa.

Come tutte le bevande a base di orzo, si consiglia sempre di non eccedere e di non superare le 3-4 tazze al giorno.

Magazine

Mai più senza... Orzo un cereale dai mille benefici.
Capsule alternative Dolce Gusto: come sceglierle?

Dolce Gusto capsule alternative: come sceglierle e tipologie Il sistema di capsule Dolce Gusto è un’invenzione Nescafé per conservare al meglio l’aroma del caffè e…

“Caffè d’orzo” e reflusso: cosa c’è da sapere?

Chi soffre di reflusso può bere l’orzo? Chi soffre di gastrite o reflusso sa che ci sono alcuni cibi da evitare, per non irritare lo…

“Caffè d’orzo” e diabete: cosa c’è da sapere?

Bevande d’orzo e diabete: cosa c’è da sapere Il caffè è per molti una piacevole abitudine a cui è difficile rinunciare. Quello che rende il…

Iscriviti alla newsletter