Differenza tra caffè e ginseng

Differenza tra caffè e ginseng: quale scegliere?

Il caffè al mattino è una delle certezze per la maggior parte degli italiani ma sono sempre più coloro che lo alternano o lo sostituiscono con il ginseng, una bevanda con caratteristiche simili.

Se sei amante del gusto avvolgente della bevanda al ginseng (impropriamente chiamato caffè al ginseng) sarai curioso di scoprirne tutte le particolarità e le differenze con il caffè espresso.

Scopriamo quindi le caratteristiche delle due bevande per capire se è meglio il caffè o il ginseng.

 

Caratteristiche del caffè

Il caffè è la bevanda che si ottiene dalla macinazione e tostatura dei semi di una pianta della famiglia delle Rubiaceae. Non è soltanto la bevanda maggiormente consumata al mondo ma anche la più commercializzata, dopo i prodotti petroliferi.

Questo fa capire anche il ruolo economico del caffè nella società.

Nel mondo si preparano numerose tipologie di caffè, tra i più comuni c’è il caffè espresso, che per noi italiani è il caffè per antonomasia.

Il caffè è anche alla base di numerose preparazioni, tra cui le varie bevande che si possono trovare nei bar, come il cappuccino, il latte macchiato o il caffellatte.

Il caffè espresso si può ottenere sia con la macchina da bar che con la caffettiera casalinga, la cosiddetta moka.

Tra le caratteristiche del caffè c’è la presenza di caffeina, che è la sostanza che gli conferisce l’effetto energizzante ed eccitante ma che ha anche tante controindicazioni se assunta in quantità eccessive.

 

Caratteristiche ginseng

Il ginseng viene spesso consumato come alternativa al caffè espresso ma ha caratteristiche del tutto diverse. Si ottiene innanzitutto dalla radice della pianta Panax quinquefolius, di origine asiatica.

Molto apprezzato è anche l’aroma particolare del ginseng, che lo rende ideale quando si ha voglia di una bevanda dal gusto più dolce rispetto al caffè.

 

È più eccitante il caffè o il ginseng?

Al di là del fatto che preferire il caffè o il ginseng è spesso una questione di gusti, la differenza principale tra caffè e ginseng però sta nel fatto che il ginseng non contiene caffeina, la sostanza che ha anche tutta una serie di controindicazioni ed effetti collaterali indesiderati.

In realtà non esiste una bevanda migliore, perché ognuna ha le sue caratteristiche e le sue peculiarità.

È comunque sempre consigliato non eccedere nelle quantità, sia nel caso del caffè che del ginseng, per cui è meglio non consumare più di 3 tazzine al giorno, dell’una o dell’altra bevanda.

 

Alternative senza caffeina

Oggi è possibile bere un ottimo caffè e ginseng anche a casa, grazie alle capsule, compatibili con le macchine per caffè espresso. Per non eccedere nel consumo di caffeina, le capsule caffè e orzo di Orzo Bimbo, composte al 50% da caffè solubile e al 50% da orzo solubile, sono un’ottima alternativa, pratica e veloce. Se invece la preferenza va alla bevanda al ginseng, Orzo Bimbo propone le capsule orzo e ginseng, dal gusto rotondo e avvolgente e rigorosamente senza caffeina.

Magazine

Mai più senza... Orzo un cereale dai mille benefici.
L’orzo contiene glutine?

L’orzo contiene il glutine? Le persone intolleranti al glutine devono stare attente quando fanno la spesa, perché questa proteina è presente in diversi prodotti alimentari,…

“Caffè d’orzo” o caffè normale: quale scegliere?

Orzo solubile o caffè normale: quale scegliere? Il caffè espresso è più di una bevanda da sorseggiare, possiamo dire che per noi italiani è soprattutto…

Differenza tra cappuccino e latte macchiato

Qual è la differenza tra il cappuccino e il latte macchiato? Vengono spesso considerati sinonimi ma cappuccino e latte macchiato sono due bevande diverse tra…

Iscriviti alla newsletter